Ciao a tutti e bentornati su “Il Quadernino”. Oggi voglio fare un paio di considerazioni sul modo di lavorare, o meglio vorrei parlare di come rendere più piacevole lavorare.

Forse può sembrare un argomento scontato, ma potrebbe non esserlo. Molti di noi sono abituati a indossare le proprie cuffie soprattutto quando si cammina o quando ci si trova a viaggiare sui mezzi pubblici, ma quanti hanno mai davvero provato a lavorare ascoltando musica.

La prima volta che ho usato le cuffie per isolarmi e concentrarmi è stato a scuola, quando durante un compito in classe la professoressa ci ha permesso di usare la musica per concentrarsi. Devo ammettere che in quel caso ha più che funzionato, ma a lavoro?

Cuffie sulla scrivania

Primo problema. Si ha la possibilità di ascoltare musica? Per alcuni tipi di lavoro purtroppo questo non è possibile, sia per motivi di sicurezza sia per motivi proprio di processo lavorativo ( ad esempio chi lavora con il telefono o deve essere sempre disponibile), o magari qualche datore di lavoro vecchio stile non capisce le potenzialità di questo metodo di lavoro.

Perché parlo di lavoratori vecchio stile? Molte grandi aziende della Silicon Valley, come Google e Facebook, permettono ai propri programmatori di ascoltare musica durante il lavoro, oltre a offrire loro un ambiente lavorativo con tutti i comfort, che deve far sentire i dipendenti come a casa.

Ma perché è una buona idea lavorare con della musica? A quanto pare lavorare con le cuffie aumenta la produttività, dato che il dipendente si concentra meglio e avverte meno lo stress, soprattutto se si tratta di un lavoro ripetitivo.

Devo ammettere che tutto questo l’ho riscontrato personalmente, dato che il mio lavoro a tempo pieno riguarda proprio l’inserimento dati, un tipo di lavoro appunto ripetitivo e dove serve molta concentrazione per non fare errori. Da quando ho iniziato a portarmi le cuffie e ad ascoltare la mia musica, ho proprio notato che la mia produttività è aumentata e è diminuita la quota di errori.

Per concludere, se potete, la musica a lavoro può rendervi molto più piacevoli le ore lavorative, nonché farle passare più velocemente ( cosa che non guasta mai ). Fatemi sapere cosa ne pensate e se avete anche voi esperienza o consigli utili per rendere il lavoro più piacevole, io vi invito al prossimo aggiornamento de “Il Quadernino”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...