Salve a tutti e bentornati su “Il Quadernino” con una piccola riflessione sulla differenza che passa tra una critica costruttiva e un insulto.

Oggi ne volevo parlare, dato che questa settimana mi è capitato di ricevere 2 feedback che credo riassumano esattamente questa differenza. Siamo umani e ovviamente non siamo perfetti, soprattutto se ci viene chiesto di svolgere un lavoro urgente e in pochissimo tempo. Nel primo caso mi è stato chiesto di tradurre tre pagine piene in meno di 8 ore. Per chi lavora nel campo delle traduzioni, potrá facilmente capire che il tempo a disposizione non era esattamente adeguato e ovviamente qualche errore di battitura, nonché di distrazione ci può stare ( basti pensare che ho finito alle 2 di notte ed ero in piedi dalle 5:30 ). Ma come ho detto prima, sono la prima ad ammettere che effettivamente il lavoro consegnato non era dei più eccelsi, ma c’è modo e modo per dirlo.

Molti di noi lavorano nel mondo online e credo che nessuno faccia le cose tanto per fare, e comunque l’impegno e la disponibilità credo che vadano sempre e comunque rispettati. Sono una persona sempre aperta alle critiche e se il feedback fosse stato formulato semplicemente in un modo diverso, non avrei avuto niente da ridire, dato che sono io la prima a non essere contenta della qualità del mio prodotto, ma come detto era una situazione particolare e andava tutto consegnato con una certa fretta.

Nel secondo caso, invece, mi è capitato di lavorare con un cliente che ha rispettato il mio lavoro ma ha comunque chiesto, con gentilezza, delle modifiche. In questo caso si tratta di un lavoro di grafica e quindi capisco anche che il contesto è diverso, ma ciò non toglie che anche il secondo cliente avrebbe potuto sbraitare e dire che il lavoro era fatto con i piedi.

In conclusione, credo che se si sbaglia è giusto e doveroso fare delle critiche, purché siano sempre esposte in maniera educata e tenendo sempre in considerazione che il lavoro altrui vada sempre rispettato. E voi che ne pensate? Credete che un cliente insoddisfatto abbia il diritto di insultare senza ritegno il lavoro altrui? Fatemi sapere che pensate e io vi aspetto al prossimo aggiornamento de “Il Quadernino”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...