Tutti noi abbiamo almeno una volta nella vita incontrato questa citazioni di Albert Einstein “se una scrivania in disordine é sinonimo di una mente in disordine, cosa significa una scrivania vuota?”. Ciao a tutti e bentornati su “il Quadernino” e oggi ci occupiamo delle nostre scrivanie, del luogo dove noi creiamo le nostre opere o amministriamo la nostra attività.

La citazione di Einstein sulle scrivanie

Volente o nolente, la scrivania risulta essere il centro di un’attività o possiamo considerarla “idealmente” il centro operativo di essa. Ovviamente non é la scrivania in sé  a essere importante, ma gli accessori che abbiano a questa. Io penso alla mia scrivania, o almeno quella che uso a casa. Non é la più in ordine, ma ci sono sicuramente tutti gli strumenti di cui ho bisogno. Dalle penne alla tavoletta grafica fino a passare a una piccola bacheca dove attaccare post-it e simili, e ovviamente in mio computer. Si é tanta roba e per questo non riesco mai a tenerla veramente in ordine, anche perché poi c’é il quadernino ( quello vero, diciamo ) dove scrivo i miei appunti e l’iPad dove faccio degli schizzi che vengono portati sulla scrivania e devono avere vicino mentre lavoro per mettere insieme le idee e creare.

Per tenere in ordine spesso compro i cosiddetti Organizer, ma comunque rimango invasa dai miei oggetti, che per me sono tutti utili. La stessa cosa si ripete anche al mio posto di lavoro. Ancora per poco tempo mi recherò al mio ufficio dove ho la mia scrivania e il mio computer per fare il mio lavoro di inserimento dati. In teoria non avrei bisogno di molte cose, ma anche lì al mattino mi trovo a riempire la mia scrivania di fogli dove appunto idee o scrivo dati inerenti al lavoro e di penne e matite. Ho voluto fare questa analogia con le due scrivanie che uso, casa e lavoro, per dire che anche se avessi tutto lo spazio del mondo probabilmente la mia scrivania sarebbe comunque “in disordine”.

Sono dell’idea che una scrivania in disordine, almeno per chi la vede da fuori, é sintomo di una “vita lavorativa” attiva e che si muove, e comunque per chi lavora il disordine non é percepito come tale, date che può muoversi e gestirsi la scrivania. Ma voi che ne pensate? Riuscite a mantenere in ordine la vostra scrivania, o come me, dovete almeno  una volta a settimana dedicare un paio di ore solo per ottenere un minimo di ordine? Fatemi sapere che ne pensate e vi invito al prossimo aggiornamento de “il Quadernino”.

4 commenti

  1. La mia scrivania (al lavoro) vive nel disordine assoluto dal lunedì al venerdì. Poi il venerdì devo per forza sistemarla perché il sabato viene la donna delle pulizie e la scrivania deve essere sgombra. E devo dire che mi aiuta moltissimo. Butto via le cose diventate inutili, sistemo le carte su cui devo ancora lavorare e il lunedì dopo riparto da un tavolo sgombro e pulito, pronto per una nuova settimana. Facendolo tutti i venerdì, poi, non accumulo mai più del necessario e, ti dirò, mi aiuta anche a “lasciare il lavoro in ufficio”, a non portarmelo a casa nel fine settimana…
    Quindi: viva la donna delle pulizie! 😉

    Piace a 1 persona

    1. Io in ufficio devo liberarla ogni giorno, mentre a casa (dove purtroppo devo pulire io 😛 ) metto in ordine circa 1 volta a settimana, ma dopo cinque minuti purtroppo è di nuovo come prima. Per fortuna sono io che metto in disordine quindi riesco a giostrarmi nel caos. In fondo è questo l’importante 😉

      Piace a 1 persona

      1. Pensa che a casa ho una scrivania e non la uso. Sto sempre in cucina, per cui il tavolo devo liberarlo per forza se vogliamo mangiarci… Se così non fosse, penso che ci regnerebbe sempre il caos. 😉

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...