Conoscete anche voi quella sensazione, la domenica mattina, di non volersi alzare dal letto/divano? La voglia di restare tutto il giorno sotto le coperte a guardare un’intera serie tv? Ciao a tutti e bentornati su “Il Quadernino” che in questo momento appoggia la pigrizia.

Perder tempo o pausa

Avendo un lavoro di ufficio dal lunedì al venerdì, spesso incastro i miei ordini da freelance nel weekend è tutto ciò si traduce in: lavoro sempre, sono sempre impegnata. Ultimamente tra l’aumento degli ordini e impegni miei privati, mi sono trovata a organizzare anche il mio tempo libero. E non sto parlando di organizzare nel senso di vedere quando ho libero sull’agenda, ma di trovarmi a “costringere” il mio ragazzo ad adeguarsi per riuscire a vedere una puntata dell’ultima uscita Netflix. Senza contare che stavo trascurando troppo, i miei gusti, i miei draghetti barbuti e anche questa cosa mi stava intristendo.

Ed è per questo che domenica scorsa ho deciso di lasciare il cellulare sulla scrivania per quasi tutto il giorno. Mi sono dedicata ai miei draghi, ho ordinato una pizza da asporto, così da non dover cucinare e sono rimasta il resto del giorno sotto le coperte a guardare tutta la serie di “The Crown”. Non ero impegnata, non avevo impegni. Alle 5 del pomeriggio ho avuto voglia di disegnare. Ho disegnato. Starete pensando che è una cavolata, ma era davvero tanto che non capitava.

Tutto questo per dire che le pause sono importanti e servono alla mente per rigenerarsi e ripartire al meglio. Capisco che chi ha voglia di fare spesso si sente appagato ad avere sempre da fare, come nel mio caso, ma dopo un po’ ti rendi conto che i tuoi contenuti, i prodotti ne risentono in maniera negativa. Ho trovato anche un modo per tenermi lontana da quel vecchio ciclo, ovvero un ora di jogging, che mi aiuta a staccare almeno per quell’ora.

Mi piace essere “impegnata” ma purtroppo sul lungo periodo non porta molti risultati positivi, anzi porta un vero e proprio peggioramento in termini di creatività e qualità del lavoro. Ma voi cosa ne pensate? Avete anche voi questa mania del “sempre da fare“? Fatemi sapere la vostra opinione e vi invito al prossimo aggiornamento de “Il Quadernino”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...