Per lavorare online, ma anche per candidarsi per un posto di lavoro, bisogna avere delle competenze, delle conoscenze da offrire sul mondo del lavoro. Ciao a tutti e bentornati su “Il Quadernino” con la domanda delle domande: cosa so fare?

Cosa so fare? Quali sono le mie competenze?

Molte persone si sottovalutano, altre invece al contrario si sopravvalutano ed è difficile trovare la giusta media tra i due aspetti. In molti credono di non essere bravi in nulla e che le poche competenze che hanno non giustifichino i propri desideri di carriera, soprattutto online. Per lavorare online, a differenza di un lavoro offline, si devono creazione offerte, un listino prezzi e anche di una strategia di marketing, in un certo senso. Per fare ciò non solo si devono avere delle competenze ma si deve anche essere convinti che qualcuno possa pagarci per quelle stesse competenze.

La prima cosa da fare per capire le nostre vere competenze è sedersi e scrivere in cosa siamo bravi. Scrittura? Disegno? Organizzazione? Può essere di tutto, e come vedremo nei prossimi aggiornamenti de “il Quadernino”, quasi qualunque cosa può diventare una possibilità di guadagno extra. Per aiutarvi nella lista delle competenze potete chiedere ad amici e familiari: scoprirete probabilmente che in molti vi credono capaciti di cose che voi non avreste nemmeno immaginato. Una volta fatta questa lista potete iniziare a pensare a un offerta da fare agli altri.

Personalmente quando feci la mia lista delle competenze, ripensandoci oggi, ho omesso davvero tante cose. Io faccio parte del gruppo di quelle persone che si sottovalutano e quindi quando aprì il mio account Fiverr non ero sicura nelle delle mie competenze, ne che qualcuno mi avrebbe davvero contattato. Oggi, a un anno di distanza da quel giorno, ho acquistato fiducia in me e ho aumentato anche le competenze che metto a disposizione dei miei clienti. Molte le ho scoperto in corso d’opera, quando qualcuno mi ha chiesto se sapevo fare qualcosa, di correlato ad un’offerta, e io ho pensato “Hey, certo che questo lo so fare!”. Aprire un account Fiverr (se non sapete cosa sia Fiverr vi lascio il link all’articolo qui) non costa nulla e questo può portare non solo ad avere una piccola entrata extra, ma può portare più fiducia in se stessi, la conoscenza di persone interessanti e ispiranti, e sicuramente porta ad un aumento della propria soddisfazione personale.

Sicuramente non è stato sempre facile, ma il fallimento è parte integrante del successo: tutti falliscono e solo la nostra reazione a fare la differenza. Non credete di avere le competenze giuste? Credete di non essere capaci? Provate! La cosa peggiore che può succedere é avere conferma di quello che si pensava all’inizio. Su internet non avete nemmeno “l’aggravante” di fare brutta figura. Se va male chiudete l’account ed è come se non fosse successo niente.

Avete mai provato a fare una lista delle vostre competenze? Avete avuto poi sorprese in positivo o in negativo? Raccontatemi la vostra esperienza e io vi invito al prossimo aggiornamento de “Il Quadernino”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.