Con l’avvento della tecnologia e della sempre crescente necessità di contenuti richiesti dal web sono nate molte figure professionali nuove, come il copywriter. Ciao a tutti e bentornati su “Il Quadernino” con l’analisi della professione del copywriter.

Credo che chi segue il mio blog da più tempo abbia ormai capito che ho una passione per la scrittura e che questa è una delle mie passioni che sto cercando di trasformare in lavoro. Uno dei modi per poter guadagnare scrivendo è quello di proporsi come copywriter, ma cosa significa copywriter? Deve saper solo scrivere? Purtroppo no.

Il copywriter deve avere alcune conoscenze che rispecchiano la natura stessa della professione a metà tra l’analogico e il tecnologico. Scrivere è una pratica che è nata con la civiltà e con l’avvento della tecnologia anche questa “pratica” millenaria deve adattarsi ai nuovi tempi. Ma come?!

Nella mia esperienza sono riuscita a riassumere le competenze di un copywriter in questi punti:

1. Scrivere: ovviamente tutti sappiamo scrivere ma sapete scrivere per il web? Sapete adattare il tono di un articolo a seconda delle necessità? Questa è una delle competenze fondamentali di un copywriter e questa competenza si può solo allenare. Ovviamente potete seguire delle linee guida se per esempio dovete scrivere una guida o un testo promozionale, ma nessuno può dirvi esattamente come fare. L’esercizio porta alla maestria.

2. Keywords: la ricerca di parole chiave di un argomento e l’utilizzo nel testo nel testo è fondamentale per un buon contenuto web. Un bravo copywriter sa unire armoniosamente un testo con l’utilizzo delle parole chiavi rilevanti in modo che il proprio testo risulti appetitoso non solo per i lettori ma anche per i motori di ricerca.

3. SEO: e infine si devono conoscere anche le regole di SEO e ovviamente si devono saper integrare nel testo. Non fare testo troppo brevi, parole chiave poco utilizzate o non pertinenti, divisione in paragrafi, ecc… Queste sono solo alcune delle regole di SEO che un copywriter deve seguire per ottenere un buon testo sia per gli utenti sia per i motori di ricerca.

Come potete vedere la figura professionale del copywriter deve saper unire l’arte dello scrivere con le necessità tecnologiche dei contenuti web e per chi ama scrivere è il modo migliore e più divertente per guadagnare qualche extra online (se volete sapere altri modi per guadagnare con la scrittura vi lascio il link al mio post a riguardo) Con un minimo di studio tutti possono provarci, anche se la competizione è estrema!

Cosa ne pensate della figura del copywriter? La trovate interessante quanto me, o pensate sia sopravvalutata la sua importanza? Fatemi sapere cosa ne pensate o se voi stessi siete dei copywriter, io nel frattempo vi invito al prossimo aggiornamento de “Il Quadernino”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.