Con l’avvento degli smartphone, la fotografia é un arte che sta diventando sempre più popolare anche grazie all’avvento dei social media basati sulle immagini. Sempre più persone sono interessate alla tecnica dello scatto e l’avanzamento della tecnologia ha reso possibile la creazione di foto patinate anche semplicemente tramite cellulare. Ciao a tutti e bentornati su “il Quadernino” che oggi vi mostra dove vendere fotografie.

Gli utenti dei vari social si mettono sempre più alla prova nel creare la foto perfetta, lo scatto patinato da rivista o la fotografia dal taglio pubblicitario, ma spesso questi non sanno come poter mettere a disposizione le proprie creazioni per provare a vendere quegli stessi scatti. Ecco perché ho deciso di racchiudere in una lista 5 tra app e siti perfetti per provare a vendere le proprie fotografie.

dove vendere fotografie
  1. EyeEm: abbiamo già parlato approfonditamente di questa app in un articolo che vi lascio qui. A mio avviso EyeEm é l’app che permette di vendere facilmente le proprie foto e allo stesso tempo permette anche di informarsi semplicemente sul mondo della fotografia con una sezione blog davvero molto interessante.
  2. Snapwire: altra app scaricabile semplicemente tramite Store che offre anche una pagina web accessibile tramite pc per caricare le proprie foto tramite computer. Snapwire é già una piattaforma più professionale che permette di partecipare a concorsi offerti da varie aziende che cercano scatti specifici.
  3. Foap: anche in questo caso parliamo di una piattaforma utilizzabile soprattutto tramite app, ma accessibile anche tramite pagina web. Anche su Foap possiamo partecipare a “mission” ovvero concorsi per provare a vincere il premio in denaro scattando la foto più adatta. Tra i brand che usano costantemente Foap per trovare gli scatti perfetti troviamo ad esempio Nivea, brand davvero molto presente sulla piattaforma. A differenza di Snapwire, foap ha un target “meno professionale” e ideale per iniziare a mettersi alla prova da subito.
  4. Dreamstime: una delle piattaforme che uso di più. Parliamo di una piattaforma di fotostocking ideale già per chi ha più esperienza, soprattutto per la ricerca e la scelta delle keywords. A differenza dei primi, il caricamento delle fotografie sul sito richiede molto più tempo e attenzione.
  5. Shutterstock: anche in questo caso abbiamo una delle piattaforme di fotostock più conosciute e anche una delle più “difficili” da usare. Per iniziare a far parte della famiglia shutterstock bisogna superare un “esame” e anche qui il caricamento delle foto non é facile come per le piattaforme incentrate più sul mobile.

Queste sono le piattaforme e i siti dove vendere fotografie e dove iniziare la propria carriera da fotografo. Nei prossimi aggiornamenti vorrei creare una piccola guida generale su come vendere fotografie online e con vari suggerimenti per avere successo in questo campo. Fatemi sapere cosa ne pensate, se conoscevate già queste piattaforme o se ne conoscete delle altre e nel frattempo vi invito al prossimo aggiornamento de “il Quadernino”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.