Settembre è il periodo in cui si cerca di cambiare le proprie cattive abitudini in campo lavorativo e scolastico. Le ferie sono finite e si è pieni di buoni propositi per ricominciare la propria vita professionale e essere più produttivi che mai: ma è davvero possibile diventare delle persone più produttive? Come? Bentornati su “il Quadernino” con qualche consiglio utile su come cambiare le proprie abitudini.

Come cambiare abitudini

Secondo uno studio sulle nuove abitudini, ci vogliono almeno 28 per acquisire un’abitudine: se il tuo obiettivo è quello di diventare una persona da jogging, ci vogliono 28 giorni di costante allenamento per fa in modo che questa pratica entri nella nostra routine. Come fare per cose tipo “non voglio che la mia casella di posta non si riempia di millemila mail?” o “voglio diventare un tipo mattiniero?! Ora potrei stare qui a elencarti le 10 migliori App per cambiare le proprie abitudini ma per questo primo articolo ho deciso di darti solo qualche consiglio su come iniziare a cambiare il tuo atteggiamento e metterti nella via giusta per acquisire nuove abitudini e cambiare quelle esistenti per essere più produttivi nella vita di tutti i giorni.

UN PASSO ALLA VOLTA

Stavo parlando con una mia collega di nuove abitudini e di come cambiare (praticamente di questo articolo) e anche lei ha un proposito: svegliarsi prima. La sua strategia è interessante e poco traumatica. Ogni giorno imposta la sveglia 5 minuti prima del giorno precedente fino ad arrivare al suo obiettivo. Interessante no?! È un po’ quello che si fa per iniziare a fare jogging: non bisogna partire a 100 km/h e durare mezzo secondo ma si inizia con un minuto di corsa sostenuto e 4 minuti di camminata veloce, così da non stressare troppo il corpo e soprattuto non perdere la voglia dopo 5 secondi.

RINFORZO POSITIVO

Per addestrare un cane a fare qualcosa, lo si incentiva con dei premi ogni volta che fa quello che gli chiediamo; beh noi essere umani non siamo poi tanto diversi, se veniamo ricompensati per una nostra azione, siamo portati a ripeterla. Perché non usare questo semplice meccanismo per cambiare le nostre abitudini? Se riesci a fare a creare il piano della settimana e a rispettarlo, perché non festeggiare con un pomeriggio di svago? O magari con bicchiere di vino mentre ti godi un bel bagno caldo? O qualunque cosa ti aggradi? Fatto un paio di volte, sarai pronto a completare il tuo programma settimanale e non vedrai l’ora di gustarti il tuo meritatissimo premio.

TENERE SEMPRE IN VISTA I PROGRESSI

Stavo guardando una puntata dei Simpson in cui Homer decide di non bere per un mese. Un buon obiettivo direi. Nella puntata Homer segna sul calendario ogni giorno in cui riesce a non bere. Cosa c’entra tutto ciò con l’acquisire nuove abitudini? Homer, segnando il calendario, poteva vedere quanti giorni riusciva a mantenere la parola data. Questo è un ottimo modo per “farsi forza” e andare avanti per la propria strada. La cosa del segnare il calendario è un ottimo modo per tenere sempre in vista i propri progressi, ma anche appendere un foglietto al frigo, se si sta cercando di seguire una dieta, con l’obiettivo e i progressi fatti. Ogni volta che vedrai che ti avvicini al tuo obiettivo, sarai motivato a continuare.

SI BELLO, MA IN PRATICA?

Come dicevo all’inizio, ti avrei potuto fare semplicemente una lista con le 10 migliori App per aumentare la tua produttività e cambiare le tue abitudini, ma secondo me questo non sarebbe stato il modo di iniziare, anche perché usare troppe App equivale a non usarne nessuna. E infatti il modo migliore per seguire il proprio piano e cambiare le proprie abitudini potrebbe venire proprio da quello che hai già nel telefono. Hai mai usato in modo attivo il promemoria?! Scrivere le cose da fare durante il giorno per poi eliminarle una a una, quando completate? Cliccare su una voce della lista quando si è completata è qualcosa che da veramente tanta soddisfazione! Lo sto provando in prima persona e sinceramente funziona. Una volta fatto il piano della settimana, puoi scrivere tutto quello che hai da fare (come una todo list) nel promemoria, impostando se vuoi degli orari entro quando deve essere completato, e appena inizi a completare tutti i tuoi compiti puoi segnarli come fatti. Vedere la lista che diventa sempre più piccola è davvero motivante. Senza contare che il telefono è quell’oggetto che abbiamo sempre con noi, quindi non c’è pericolo di “non vedere” o “dimenticare” qualcosa.

Cosa ne pensi di questi piccoli consigli? Conosci qualche App che ti ha praticamente aiutato nel cambiare le tue abitudini? Sono convinta che prima di affidarsi a qualche App alla cieca, è più utile capire come rimanere motivati per andare avanti.

Questa era quello che avevo da dire e spero che ti sia utile, come sempre. Grazie per aver letto fin qui e ti invito al prossimo aggiornamento de “il Quadernino”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.